Tina Frank

Tina Frank è un’artista visuale austriaca, il suo nome è famoso nel mondo dell’arte ed è sinonimo di sperimentazione nel design e nella visualizzazione di musica e per musica.  Ha cominciato la sua carriera come designer per poi spostarsi verso l’espressione video, media a lei più congeniale per la sua sperimentazione visiva che l’ha portata ad essere riconosciuta come una dei pionieri della nuova spermentazione video europea.

Potete osservare tutti i suoi lavori e leggere altre informazioni su di lei all’interno del suo sito personale.

Enjoy!

Jan Goldfuss

Jan Goldfuss, fotografo e artista digitale tedesco. Non ci sono informazioni personali su di lui all’interno del suo sito super  minimal ma pieno zeppo di immagini e video interessantissimi. Nella sua pagina Vimeo si trovano video che esplorano il 3D, sperimentando fluttuazioni, metamorfosi delle forme e movimenti delle particelle.

Enjoy!

Scott Pagano

Scott Pagano è un bravissimo artista specializzato in motion graphic, animation e digital art. Potete trovare i suoi lavori su Behance Network e sul suo sito personale. I suoi video sono stat realizzati sia per fini artistici, di ricerca ed esplorazione, sia per fini musicali.

Buona Visione!!!

Parks on Fire is an exploration of the complex, interpenetrated, and reflective relationships of structure, form, and motion that both bind and conflict the natural and manmade worlds. The experience is a visual and aural expedition through a series of uniquely explicated environments. Stunning synthetic worlds of micro precision evolve and meld in to landscapes of natural forms evoking the achingly unknowable sublime that is here captured, redefined and expressed via intensive digital reprocessing. Sound and image drive each other to create the uncanny sense that both are emerging from the same dammed-but-divine ethereal engine.

An exploration through a mysterious underwater world inspired by the forms and movement of sea life and micro organisms. Hybrid organic and synthetic creatures undulate and wander through heavy waters in concert with the cinematic soundtrack.

Paulo R. C. Barros

Paolo R. C. Barros è un editore, pubblicista e artista sonoro-digitale brasiliano. Ho scovato i suoi video su Vimeo e mi sembrava una cosa interessante da condividere. I suoi lavori sono stati selezionati in diversi eventi artistici in America, Inghilterra, Cipro, Spagna e Italia (solo per citarne alcuni).

Paolo Barros esplora il computer come una forma di sperimentazione estetica. I suoi video effettuano un’operazione di riciclo dei suoni operando una manipolazione su di essi. Per dare una spiegazione più specifica vi posto qui la descrizione del suo modus operandi : ”

The aesthetic of the digital media art surprises and defies.

Paulo R. C. Barros explores the computer as a form of aesthetic experimentation when working the resources that better allow him to arise the sensibility of the audience.

Subverting continuously the function of the machine and the programs that he uses, reinventing the way how he appropriates of a technology, the digital artist increases his performance and expands his creative horizon.

The techniques and artifices used in the conception of the works are full of concepts and themes based on the minimalism principles, always aiming an innovative and stunning perspective.

The recycling of the visual and sonorous signs, the fragmentation and the impious dismount of their parts, the intentional repetition, allow the creation of an abstract, pulsing, hypnotic and seducing form of art.

The result is disturbing and can be multiplied to the infinite feeding the artistic intervention in the media universe and creating new interpretation parameters, that demands fast perception to be able to catch the message in a speed that sometimes seems to be dizzying.

Paulo R. C. Barros has a rich production in electronic art and sonorous plastics. Observer of the cinema, music, contemporary art and adjacent medias, he is up to date to the video expanded possibilities that are in constant process of changing and rearrangement”.

Enjoy!

1925 aka Hell (by Max Hattler) by Max Hattler

1923 (aka Heaven) is one of two new animation loops directed by Max Hattler, inspired by the work of French outsider artist Augustin Lesage. 1923 is based on Lesage’s painting ‘A symbolic Composition of the Spiritual World’ from 1923.

1925 (aka Hell) is one of two animation loops directed by Max Hattler, inspired by the work of French outsider artist Augustin Lesage. 1925 is based on Lesage’s painting ‘A symbolic Composition of the Spiritual World’ from 1925.

Max Hattler è un filmmaker e media artist con base a Londra e in germania. Le sue opere, come i due video sopra postati, si possono trovare all’interno del suo sito…BUONA VISIONE!

Yonder by Emilia Forstreuter

Emilia Forstreuter è una graphic e motion designer tedesca, operante a Berlino. I suoi lavori sono visibili sul suo sito personale e sulla sua pagina Vimeo.

Actop

Actop è una cellula creativa con base a Barcellona, formata da Alvaro P. Posadas e César Pesquera, che opera sperimentando e collaborando con diverse agenzie, artisti e collettivi. Le sperimentazioni effettuate da Actop riguardano diversi media come: stampe, animazioni, motion graphic e qualsiasi nuovo approccio all’immagine in movimento. Il lavoro di questi due artisti è stato mostrato all’interno di diversi festival internazionali quali, ad esempio, Sonar (Barcellona), Dotmov (Sapporo) e anche all’interno di diverse gallerie quali Resistor Gallery (Toronto) e ZKM (Karlsruhe).