Gabriel Wickbold

Gabriel Wickbold è un fotografo brasiliano che realizza delle immagini di grande impatto soprattutto grazie ai colori forti delle sue fotografie. All’interno del suo portfolio sono presenti ritratti a musicisti, dj’s e artisti e alcuni lavori interessanti come “Sexual Color”. In questa serie le immagini sono occupate da due soggetti che interagiscono tra di loro: i colori e le figure umane; infatti uomini e donne, ritratti in diversi piani, vengono totalmente sommersi da secchiate di colori che, mescolandosi sui visi e sui corpi, risaltano sul fondo nero creando effetti plastici e cromatici strabilianti. Altri invece, immortalati nelle pose più particolari, sono ricoperti completamente da vernici e applicazioni varie di strass o paillettes.

Le immagini realizzate si dividono sostanzialmente in 2 categorie, cioè quelle sopra descritte, a queste poi si aggiungono altre 3 foto che hanno una prevalenza di luce sul colore, e sulla fisicità del soggetto che ricorda, soprattutto in una fotografia in particolare, i dipinti di Yves Klein.

Stephan Doitschinoff

Stephan Doitschinoff è uno street artist brasiliano, conosciuto anche con lo pseudonimo CALMA. Oltre alle sue opere urbane, Stephan si contraddistingue anche per una produzione di dipinti che prendono spunto da quelli religiosi tipici del Medioevo e Rinascimento. Questo genere di opere riprendono i temi e le posture dei soggetti santi declinandoli però in una maniera del tutto nuova, quasi mischiando l’iconografia religiosa con quella dei tatuaggi americani tradizionali. Oltre a questi soggetti ovviamente CALMA ne utilizza altri, rendendo la sua produzione varia.

I suoi lavori si possono vedere all’interno del suo sito personale e nel sito della Jonathan LeVine Gallery.

Bruno 9li

Bruno 9li è stato definito da Rojo Magazine italia uno dei più interessanti artisti emergenti all’interno del panorama brasiliano. 9li è lo pseudonimo di Bruno Novelli, un artista che mixa in modo egregio e coloratissimo gli elementi peculiari e contradittori del mondo brasiliano: metropolitano, effimero e tecnologico.

Il suo lavoro è stato definito mitologico, spirituale e panteistico; è fatto di animali mostruosi ed eroi epici immersi in un mondo ancestrale e arcaico: un “Nuovo Mondo”, com’è stato definito il sud america durante la conquista spagnola.

La sua bravura è stata internazionalmente riconosciuta soprattutto grazie alle numerose mostre europee, nord america ed estremo oriente.